Madre

Ti vedo ancora,
madre,
china sul tuo lavoro,
col tuo bel volto cianco
ed un mesto sorriso
che inteneriva il cuore

Tivedo in quel cantuccio
trascorrere le ore
cullando nel tuo petto
i sogni dei figlioli,
mentre negli occhi stanchi,
passavano i ricordi.

Oh, memoria cara
di dolce adolescenza!
Con te rivedo
il padre mio che t’amava tanto,
vedo gioire te
all’amoroso canto.
Ora, col desiderio
di rivederti, madre,
più vivo è il tuo ricordo,
più è maroil mio rimpianto.

R.C.L

Annunci

1 commento

  1. Che belle e’ questa poesia.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...